Juve campione d'Italia, battuto il Napoli: è il quarto scudetto consecutivo

0 52

Segui su Numericalcio il tabellino in tempo reale e la diretta testuale di Juventus-Napoli (20° giornata Serie A femminile)

JUVENTUS NAPOLI
2 0
RETI: 19 Girelli, 29 Bonansea
Risultato finale
SERIE A FEMMINILE:
> RISULTATI <
> CLASSIFICA<
>
ALBO D’ORO <
DIRETTA TESTUALE
JUVENTUS (4-4-2) – Giuliani; Lundorf [71 Hyyrynen], Salvai [57 Sembrant], Gama (K), Boattin; Rosucci, Caruso, Maria Alves [82 Berti], Bonansea;  Girelli, Staskova [57 Zamanian]
A disp.: Bacic, Soggiu, Pedersen, Galli, Cernoia
All.
: R. Guarino
———
NAPOLI (4-3-2) – Tasselli; Cafferata [75 Fusini], Oliviero, Di Marino (K), Arnadottir; Goldoni, Pedersen, Errico [84 Kubassova],  Hjohlman [64 Capparelli]; Nocchi, Popadinova [75 Rijsdijk]
A disp.: Boaglio, Groff, Risina, Huchet, Nencioni
All.
: A.Pistolesi

———
Arbitro: GALIPO’ (Firenze)
MARCHETTI-FERRARI
——
Ammoniti: 52 Rosucci (J), 83 Bonansea (J)
Pali/traverse: 69 Bonansea (J), 71 Girelli (J)
Recupero: 0? p.t. – 4? s.t.

DIRETTA TESTUALE

90+4 – TERMINA LA GARA. LA JUVENTUS VINCE CON 2 GIORNATE D’ANTICIPO IL QUARTO TITOLO NAZIONALE

 


90 – CONCESSI 4 MINUTI DI RECUPERO

86 – Bianconere ancora in attacco con Caruso, il cui rasoterra è lento fuori dallo specchio

71 – Girelli da lontano, ma il montante nega ancora il terzo gol alla Juventus

69 – Juventus vicina al tris con Bonansea che centra l’incrocio dei pali da lontano

60 – Lundorf controlla bene a pochi metri dalla porta avversaria, per poi sparare incredibilmente alto nello sviluppo dell’azione

52 – Prima ammonizione della gara: giallo a Rosucci per un intervento irregolare su Popadinova all’altezza del centrocampo

47 – Girelli sfiora il 3-0 con una conclusione da lontano rasoterra. La palla esce di poco


46 – INIZIA LA RIPRESA
Pubblicità Numericalcio
45 – TERMINA IL PRIMO TEMPO

42 – Staskova ci riprova da calcio piazzato, conclusione nuovamente alta

38 – Azione in fotocopia con la precedente, con cross di Alves perfetto al centro, su cui interviene Staskova non trovando lo specchio della porta

29 – RADDOPPIO JUVENTUS! Tutto facile per la Bonansea che, lasciata completamente libera nel cuore dell’area di rigore, non ha problemi ad appoggiare in rete un altro ottimo cross di Alves

23 – Arriva anche il primo tiro del Napoli con Popadinova, facilmente bloccato da Giuliani

22 – Rosucci cerca il raddoppio da lontano. Palla sopra la traversa

19 – GOL JUVENTUS! Girelli, alla sua 50° realizzazione in campionato con la maglia bianconera, è brava a ribadire in porta da pochi metri una respinta del portiere avversario, che aveva intercettato, in precedenza, proprio una conclusione ravvicinata della stessa Girelli

16 – Ottima conclusione volante di Bonansea in area di rigore avversaria, ma la mira è da dimenticare

8 – Girelli ci prova su punizione da posizione decentrata. Palla alta sulla traversa

1 – INIZIA LA GARA. LA JUVE MUOVE IL PRIMO PALLONE DEL CONFRONTO

Un ultimo piccolo passo per centrare l’obiettivo e festeggiare il quarto titolo consecutivo. Dopo una cavalcata trionfale e dopo aver vinto tutti i match di campionato disputati finora, oggi la Juventus è pronta a chiudere il discorso scudetto. Alle bianconere contro il Napoli – reduce dal fondamentale successo in chiave salvezza contro la San Marino Academy – potrebbe anche bastare il pareggio, ma la formazione di Rita Guarino, più che accontentarsi, cercherà come al solito i tre punti per continuare a inseguire il record di vittorie interne consecutive fatte registrare dall’AGSM Verona tra il 2006 e il 2009.

 

Pubblicità Numericalcio

 

Sarà proprio Juve-Napoli ad inaugurare alle 12.30 il programma della 20ª giornata. Alle 15 è invece previsto il calcio d’inizio di Empoli-Hellas Verona e Sassuolo-Pink Bari, con quest’ultima gara che potrebbe decretare – dopo quattro stagioni nel massimo campionato – la retrocessione della società pugliese.

Domani alle 12.30 si ripartirà dal match del Milan, la squadra che ha avuto il merito di insidiare la capolista nel suo percorso in Serie A TIMVISION. Le rossonere, già proiettate verso la finale di Coppa Italia TIMVISION che si disputerà il 30 maggio al Mapei Stadium di Reggio Emilia, ospiteranno al ‘Vismara’ la Fiorentina, chiamata a riscattare un’annata vissuta al di sotto delle aspettative. A seguire la Roma – l’altra finalista di coppa – farà visita alla Florentia San Gimignano, decisa a interrompere il suo periodo no che dura ormai da quattro turni (l’ultima vittoria delle toscane risale al 27 febbraio).

Alla stessa ora la San Marino Academy si giocherà le ultime chance di salvezza sfidando ad Aquaviva l’Inter di Attilio Sorbi. Alle padrone di casa, attese il prossimo fine settimana dalla gara con la Pink Bari, potrebbe andare bene anche un pareggio, ma non sarà facile perché sulla loro strada troveranno una formazione in salute trascinata nelle ultime settimane dalle giocate di Gloria Marinelli, autrice di 9 gol in campionato, appena due in meno di quelli realizzati dall’intera rosa sammarinese.

 

 

Coppa Italia femm. – La finale si disputerà il 30 maggio a Reggio Emilia

 

You might also like More from author